Inizio oggi a raccontarvi del mio tour tutto italiano fatto a Dicembre assieme ad Italia Nascosta. Se mi avete seguita su Instagram già sapete di cosa parlo, altrimenti, fa niente ve lo racconto nei dettagli qui sul blog.

Anche se non è stata la prima tappa inizio a raccontarvi di Serravalle. Siamo nel periodo dei  saldi e credo possa essere utile “portarvi con me” a fare shopping, ma non solo…

Serravalle

Arriviamo a Stazzano in Piemonte, di sera, salendo su una montagna e siamo giunti alla Traversina : Un luogo incantato, un mix tra la casa di Biancaneve e  quella delle fate. Di sera ha un fascino incredibile. Saliamo nella nostra stanza per posare le borse prima di cenare. La camera da letto, così come l’intera casa era arredata con molto gusto, Un vero cottage style. Di quelli originali con pezzi scovati nei mercatini o di famiglia e non il finto shabby chic che sempre spesso si troviamo nei negozi.

Rosanna, la proprietaria, gentilissima, ci fa subito sentire a casa e ci racconta qualcosa della “sua La Traversina” e ci dice ” a noi i ricordi piace esporli è per questo che ci sono così tante cose in casa”. E a noi questi ricordi piace guardarli, immaginare le loro storie e viverli e la casa non ci sembra piena di cose, ma tutto è al posto giusto. Nulla di troppo, nulla di troppo poco.E’ tutto perfetto così.

Scendiamo per la cena e ci viene in contro una felice e giocosa Pastora Bergamasca di nome Bigia. Rosanna già mi aveva raccontato di lei e di quanto fosse grande e vulcanica, ma non mi sarei mai aspettata tanto. Un tornado di coccole mi è venuto in contro per darmi il suo benvenuto e né io né Francesco siamo riusciti a trattenerci dallo scambiare ” la cortesia” riempiendola di carezze.

Ceniamo con un piatto tipico preparato da Rosanna, la focaccia con il formaggio e mangiamo su un lungo tavolo di legno con il camino che scricchiola e scalda la sala. Un’atmosfera da sogno.

Ma è la mattina che la traversina da il meglio si sé, con la luce del sole, il canto dei tantissimi uccellini che la girano nel giardino, saltando dal gazebo agli alberi ed il profumo di dolci che arriva dalla cucina.

Serravalle

Dopo una deliziosa colazione ci prepariamo perché ci attende una mattinata di shopping a Serravalle outlet non distante da La Traversina.

Serravalle

Arrivati all’area commerciale inizio a leggere i marchi che troverò all’interno e mi entusiasmo tantissimo: Gucci, Prada, Dior ecc..

 

Cerco un nuovo portafoglio e sono sicura che con così tanta scelta di negozi lo troverò! Quindi inizia la ricerca, con solo una piccola pausa per il pranzo. Ci siamo fermati a Le Dolci Terre all’interno di Seravalle Outlet ed abbiamo gustato un tagliere di affettati e formaggi del posto. Deliziosi! Sono seguiti ravioli, trippa e tanti altre bontà tipiche e di prima qualità.

Serravalle

Abbiamo continuato il giro ed ho trovato proprio ciò che cercavo, da Prada. Un portafoglio piccolino e pratico da inserire anche nelle borse meno grandi. Ero indecisa su colore, forma e materiale. Insomma tutto. L’unica cosa di cui sono certa è che lo voglio piccolo, ma che c’entrino tutte le mie cose. Alla fine ho scelto un modello con la chiusura lampo e di un bellissimo colore: rosso. Le commesse sono state davvero gentili ed hanno assecondato con pazienza tutte le mie esigenze e risposto a tutte le mie domande sempre con il sorriso.

Serravalle outlet

Breve sosta nella Guest Lounge, un’area riservata ai clienti speciali dell’outlet, per bere un succo di frutta e riprendere le energie e siamo ritornati alla Traversina. Tra il tepore ed il relax di un agriturismo pieno di charm, immerso nel bosco.

La mattina arriviamo al sito archeologico di Libarna. Dove è possibile ancora vedere le rovine delle vecchie costruzioni ed immaginare come poteva essere nell’antica roma la città. Passeggiamo nell’anfiteatro, ascoltando i racconti della guida ed ammirando i mosaici rimasti nel sito, con il vento sul viso e tanta curiosità. E’ meraviglioso scoprire ed imparare ogni giorno qualcosa di nuovo.

Libarna

L’organizzazione di Libarna è molto attiva ed organizza oltre al giro nel sito tantissime attività, come eventi che ricordano la storia ed i sapori di un tempo, dal cibo al vino.

Ultima tappa a Serravalle prima di andar via: Pasticceria Carrea, degustiamo un panettone appena sfornato, con la promessa di tornare ed assaggiare la torta che si ispira a quella che era il piatto tipico degli antichi romani. un piatto ricco di farina di farro, uova ed altri ingredienti molto nutrienti.

Questa in Piemonte è stata una bellissima esperienza. Tra arte, storia, cibo, shopping e relax. Tutti elementi fondamentali in un viaggio per come lo concepisco io.

Serravalle