Workout per le braccia: Le ragazze si concentrano sempre tanto sulle gambe, sui glutei e sugli addominali quando fanno sport. Si cerca in tutti i modi di avere un sedere sodo, delle gambe slanciate e degli addominali belli forti e scolpiti il giusto. C’è però da fare un piccolo appunto. Il corpo è composto anche da altre parti del corpo. Le spalle, le braccia, il petto ecc.

Uno dei punti più critici delle donne oltre ai glutei ed alla pancia sono le braccia. Certo a 20 anni non ci si pensa proprio, ma già verso i 45-50 iniziamo a pentirci di non averle fatte lavorare abbastanza. Iniziando a guardare allo specchio quelle che in gergo volgare si chiamano le “ali di pipistrello”. Un braccio leggermente scolpito è bello. Dobbiamo puntare ad averlo sodo e che non “sballonzoli”. Avere la ciccia sulle braccia ci rende subito meno snelle nei vestiti. Un deltoide ben definito, un bicipite disegnato ed un tricipite delineato ci rendono più sexy e soprattutto ci garantiscono a lungo andare un cedimento dei tessuti molto, ma molto più lento rispetto a chi non ha mai allenato le braccia.

Workout per le braccia

Che dite vi ho convito a dedicare qualche minuto alla settimana ad esercitare questi muscoli? Oggi esce per voi il secondo workout. Proprio quello dedicato alle braccia! Vi avverto, se non siete allenate, all’inizio brucerà un pochino, ma a forza di farlo acquisirete forza e sembrerà molto più leggero. Anche per questo workout, come per quello degli addominali, svolgeremo gli esercizi di Iamad Boari, pole dancer e coach.

Cosa vi occorre per allenare le braccia?

Utilizzeremo solo un tappetino ed il peso del nostro corpo.

Quante volte alla settimana svolgere il workout per le braccia?

Potete svolgere questi esercizi 2/3 volte alla settimana e se volete potete anche unire questo workout a quello degli addominali. Mi raccomando poi di concedervi un po’ di stretching a fine allenamento. Così da allungare bene i muscoli che avete utilizzato.

Se il giorno dopo vi faranno male le braccia, non vi preoccupate, significa che avete lavorato bene. Si tratta solo di un po’ di acido lattico. Più le muoverete e più passerà velocemente.

Vi auguro un buon allenamento!!!

Ancora una volta ringrazio Iamad, le mie splendide compagne di corso e la palestra BeFit, per l’aiuto, l’entusiasmo e la pazienza.